MODALITA' DI VOTO - Comune di Traversetolo

Elettorale | Elezioni del Parlamento Europeo | MODALITA' DI VOTO - Comune di Traversetolo

MODALITA' DI VOTO

MODALITA' DI VOTO PER:

 

1. I CITTADINI DI ALTRI PAESI DELL'UNIONE EUROPEA RESIDENTI A TRAVERSETOLO

Possono votare in loco per  i candidati spettanti all’Italia, inoltrando apposita domanda.

Possono presentare richiesta tutti i cittadini degli altri Stati dell’Unione Europea (Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro,Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia e Ungheria), residenti nel Comune e in possesso dei diritti politici.

I cittadini di uno Stato membro dell'Unione Europea, qualora siano residenti in Italia, possono esercitare nel Comune di residenza il diritto di voto per l'elezione dei rappresentanti al Parlamento Europeo spettanti all'Italia, iscrivendosi in una apposita lista aggiunta.

Possono esercitare in questo Comune esclusivamente se hanno presentato al Comune di Traversetolo, entro il 25 febbraio 2019,  domanda di iscrizione alle liste aggiunte.

I cittadini comunitari che hanno provveduto ad iscriversi riceveranno presso l'abitazione la propria tessera elettorale, nel frontespizio troveranno l'indicazione del numero  e dell'indirizzo del seggio al quale dovranno recarsi per votare.

 

Con l'iscrizione nella suddetta lista aggiunta, si potrà esercitare il voto esclusivamente per i rappresentanti del Parlamento Europeo spettanti all'Italia e non per i candidati al Parlamento Europeo spettanti al paese di origine, essendovi il divieto del doppio voto.

 

2. I CITTADINI ITALIANI PERMANENTEMENTE RESIDENTI ALL'ESTERO (iscritti in AIRE) IN UNO STATO DELL'UNIONE EUROPEA:

- sono inseriti automaticamente nell'elenco degli elettori che votano presso le sezioni elettorali istituite dalle Ambasciate e dai Consolati (voto per i rappresentanti italiani);

- possono, presentando apposita domanda al Sindaco del paese estero di residenza entro il 90’ giorno antecedente le elezioni, votare per i rappresentanti di quello Stato (le elezioni si tengono in tutti gli Stati membri dal 23 al 26 maggio 2019).
- se rientrano in Italia votano presso la sezione del Comune  dove sono iscritti previa comunicazione scritta al Sindaco  da effettuarsi entro sabato 25 Maggio 2019 (giorno antecedente le elezioni).


3. I CITTADINI ITALIANI RESIDENTI A TRAVERSETOLO E TEMPORANEAMENTE ALL'ESTERO (non iscritti in AIRE), IN UNO STATO DELL'UNIONE EUROPEA:

- per motivi di studio o lavoro, ed i loro familiari conviventi, possono esercitare il voto per le elezioni europee presso le sezioni elettorali istituite dalle Ambasciate e dai Consolati, (voto per i rappresentanti italiani) presentando apposita domanda al Consolato di riferimento entro giovedì 7 marzo 2019 (80’ giorno antecedente le elezioni).


4. I CITTADINI ITALIANI PERMANENTEMENTE RESIDENTI ALL'ESTERO (iscritti in AIRE) IN UNO STATO NON APPARTENENTE ALL'UNIONE EUROPEA

- devono necessariamente rientrare in Italia nel Comune nelle cui liste elettorali sono iscritti.

Le domande alle circoscrizioni consolari competenti dovranno pervenire entro e non oltre il termine del 7 marzo 2019. Si ricorda che il termine è tassativo e non derogabile: oltre tale data le domande non potranno essere accolte e gli elettori temporaneamente all’estero per motivi di lavoro o studio potranno esercitare il loro diritto di voto solo in Italia (art. 3 comma 6 D.L. 408/1994).

 

 

Pubblicato il 
Aggiornato il