Il Comune di Traversetolo per gli studenti universitari - Comune di Traversetolo

archivio notizie - Comune di Traversetolo

Il Comune di Traversetolo per gli studenti universitari

Il Comune di Traversetolo per gli studenti universitari

 
Il Comune di Traversetolo per gli studenti universitari

Il Comune di Traversetolo attiva progetti e servizi per giovani universitari/e del suo territorio

Le iniziative partiranno a inizio giugno in collaborazione con “Parma Città Universitaria”, nel cui network il Comune è entrato a febbraio scorso

 

 

Utilizzo gratuito degli spazi della Corte Agresti per universitari e universitarie, possibilità di tirocini formativi presso gli uffici e i servizi comunali, attivazione di un punto YoungERcard nella biblioteca locale: sono queste alcune delle opportunità - illustrate giovedì 27 maggio 2021 - che il Comune di Traversetolo offrirà ai più giovani, in particolare a universitari/e, del suo territorio.

 

Le azioni che verranno attivate a Traversetolo rientrano nell’ambito della convenzione con “Parma Città Universitaria” - il progetto di Università di Parma e Comune di Parma per una città sempre più a misura di studenti e studentesse -, firmata da numerosi Comuni della provincia, e sono rese possibili anche grazie al rapporto di collaborazione instaurato con il Comune capoluogo.

A febbraio 2021 è stata infatti formalizzata l’intesa con i Comuni del territorio, che hanno fatto proprio il messaggio di “Parma città universitaria”, sono entrati in rete e si sono messi a disposizione del progetto con iniziative e azioni concrete a favore degli studenti.

 

Ha aperto la conferenza stampa di presentazione il sindaco di Traversetolo Simone Dall’Orto: “Abbiamo aderito molto volentieri a questa bellissima idea, che avrà anche una cornice magnifica, la Corte Agresti, cuore di tutte le iniziative del progetto. Progetto, peraltro, sul quale c’è stata piena condivisione con il presidente uscente del Consiglio degli studenti nonché consigliere comunale di Traversetolo Yuri Ferrrari”.

Alla conferenza stampa, oltre a Yuri Ferrari, era presente anche Tudor Haja, vice presidente uscente.

È stata poi l’assessore a Scuola e Cultura Elisabetta Manconi a illustrare nel dettaglio le azioni previste a Traversetolo, ringraziando la rappresentanza studentesca per la sua partecipazione. “Vogliamo rendere anche Traversetolo a misura di studenti e studentesse, creando opportunità che vadano in questa direzione. Il nostro territorio offre tanti spunti culturali, naturalistici, enogastronomici da rendere oggetto di studi e ricerche: cito, solo per fare qualche esempio, il museo Renato Brozzi, l’Oasi naturalistica di Cronovilla, le aziende presenti. Auspico anche incontri tra amministrazione e studenti, per concertare azioni condivise, visto il ruolo di primo piano che proprio essi devono svolgere”.

Leonardo Spadi, delegato del Comune di Parma alla Partecipazione giovanile e coordinatore del gruppo di lavoro "Parma Città Universitaria", ha sottolineato il valore prezioso della collaborazione posta in essere per favorire la partecipazione dei giovani, sia universitari che non. “Come Comune di Parma ci siamo messi a disposizione dei territori con i nostri servizi e lo stesso abbiamo fatto con “Parma Città Universitaria”, a cui al momento aderiscono 33 Comuni della provincia, considerato l’alto numero di studenti che dai vari paesi della provincia gravitano sulla nostra Università”.

Chiara Vernizzi, delegata del Rettore per l'Orientamento e vice coordinatrice del gruppo di lavoro "Parma Città Universitaria", dopo aver ringraziato l’amministrazione comunale di Traversetolo per aver messo a disposizione per il progetto una “perla” come la Corte Agresti, ha

rimarcato che “quella di Parma è una università generalista, molto legata al territorio, per cui gli spunti da approfondire con i nostri studenti non mancheranno. La ricchezza del progetto è proprio quella di lavorare in stretto contatto con loro, che vengono messi al centro realmente, non a parole. Da questo confronto e da questo dialogo, infatti, sono nate le proposte più concrete e le principali suggestioni”.

 

Nel dettaglio, dal 1° giugno 2021, saranno avviate sul territorio di Traversetolo alcuni specifici servizi e progetti destinati a giovani universitari/e del suo territorio:

- la convenzione quadro siglata con l'Università di Parma per l'inserimento di tirocinanti in Comune anche con l’obiettivo di maturare crediti formativi;

- la concessione a titolo gratuito di sale e spazi esterni della Corte Agresti per eventi realizzati in collaborazione con "Parma Città Universitaria" e con il patrocinio del Comune di Traversetolo;

- l’utilizzo gratuito delle sale e degli spazi esterni della Corte Agresti, per una volta al mese, per 3 ore, a favore di giovani tra i 18 ed i 29 anni, residenti o domiciliati a Traversetolo, iscritti all’Università di Parma. Gli spazi (Sala Colonne, Sala Consiglio e gli spazi esterni della Corte ) sono a disposizione per incontri di pubblica utilità (non di interesse personale), con finalità educativa o didattica: convegni, assemblee, seminari e momenti formativi, organizzazione di eventi culturali anche in collaborazione con l’Università di Parma, incontri con docenti;

- l'attivazione di un punto di servizio YoungERcard presso la biblioteca comunale locale e la definizione di alcune possibili agevolazioni (es. fruizione agevolata degli spazi della Corte Agresti per i ragazzi, convenzioni con i commercianti locali per sconti destinati ai giovani, predisposizione di progetti volontariato, anche in rete con le associazioni di Traversetolo, ai quali possano partecipare i giovani del paese);

- disponibilità alla collaborazione con il servizio della YoungERcard e con l’Informagiovani del Comune di Parma per iniziative congiunte a favore dei giovani dei due territori.

Per tutte le informazioni rivolgersi alla Biblioteca comunale al numero telefonico 0521 842436, mail biblioteca@comune.traversetolo.it

 

Parma città universitaria. Ogni giorno circa 30mila universitari vivono la città e i suoi spazi, utilizzando i servizi di trasporto pubblico, aggregandosi nelle piazze, studiando nelle biblioteche, godendo della bellezza delle aree verdi. Servizi e opportunità per gli studenti, partecipazione, apertura alla

cittadinanza, inclusione, integrazione, cultura, sostenibilità sono alcune delle parole-chiave del progetto. Tutte le informazioni QUI.

 

La YoungERcard è una tessera gratuita, pensata dalla Regione Emilia - Romagna per le ragazze e i ragazzi dai 14 ai 29 anni che vivono, studiano o lavorano nel territorio regionale. Permette di avere agevolazioni e sconti per la fruizione di servizi culturali e sportivi e presso numerosi esercizi commerciali. Tutte le informazioni QUI.


Pubblicato il 
Aggiornato il