Presentato il progetto di riqualificazione del Lido Valtermina - Comune di Traversetolo

archivio notizie - Comune di Traversetolo

Presentato il progetto di riqualificazione del Lido Valtermina

Presentato il progetto di riqualificazione del Lido Valtermina

 
Presentato il progetto di riqualificazione del Lido Valtermina

Presentato questa mattina in Corte Agresti l'importante intervento di riqualificazione dell'area verde e sportiva del parco Lido Valtermina. Voluto dall'amministrazione comunale, il progetto di fattibilità è stato affidato allo studio tecnico dell'ingegner Pierangelo Zermani. Il parco del Lido Valtermina circonda l'omonimo complesso sportivo e, con i suoi oltre 9.600 metri quadrati, è l'area verde attrezzata più estesa del territorio di Traversetolo, compresa tra via Fratelli Cantini e via Pezzani (che costituiscono i suoi due accessi) vicino al torrente Termina.
Attualmente, a ridosso dell'ingresso da via Fratelli Cantini, sono presenti diverse aree dedicate alla ricreazione: un'area ristoro attrezzata per sagre e festival all'aperto e al coperto; un Palazzetto dello sport, sede di attività sportive e attività di ricreazione; un bocciodromo; una pista da ballo scoperta; campi da tennis coperti e scoperti dotati di spogliatoi e servizi. L'accesso è servito da un parcheggio. Nella zona sono presenti anche il centro diurno per anziani e il centro socio-occupazionale.

L'intervento di riqualificazione è inteso a creare un nuovo centro polifunzionale, a disposizione della comunità e all'insegna di inclusività, integrazione e innovazione. A partire da questa idea, i luoghi pensati al suo interno si svilupperanno in una commistione di sport, ricreazione e divertimento, relax, socializzazione, interazione, creatività e cultura, creando così un luogo adatto a ogni fascia di età.

In particolare, verranno realizzati una nuova area estiva attrezzata che comprenderà una piscina per adulti, una piscina per bambini/e e un campo da beach volley; l’attuale campo da calcetto sarà sostituito da tre campi da padel; inoltre, sarà costruito un nuovo bar, verranno ampliati gli spogliatoi, riqualificato il parcheggio, realizzato un nuovo impianto per la bocciofila, costruiti bagni pubblici.

I primi interventi che verranno messi atto saranno la costruzione del nuovo bar nell’area verde a lato del Palazzetto dello sport vicino al parcheggio, la riqualificazione dello stesso con la realizzazione di un nuovo portale d’ingresso, la costruzione di bagni pubblici. I lavori per la realizzazione di questi interventi saranno avviati entro il 2021 e termineranno nei primi mesi del 2022.

Questi lavori saranno poi integrati con la tribuna dei campi da tennis in terra rossa e tre campi da padel che insisteranno dove ora c'è il campo da calcetto. La piscina verrà costruita nello spazio che ora ospita la bocciofila, che sarà spostata e riqualificata nell'area tra il Palazzetto e la zona ristoro delle feste estive. La realizzazione complessiva del progetto avrà un costo di 2 milioni e mezzo di euro.

 

“Fin dal suo insediamento, la giunta ha posto molta attenzione a questa area – ha spiegato il sindaco Simone Dall’Orto -, che è strategica, polifunzionale e risponde a esigenze diversificate, e dove, ad esempio, abbiamo già realizzato il  nuovo centro diurno e il centro socio occupazionale”.

“L’amministrazione si è mossa sempre a passi pensati e concreti  - ha aggiunto l’assessore a Scuola e Cultura Elisabetta Manconi -, puntando a progettualità a lungo termine e il più possibile a misura di tutta la famiglia”.

Soddisfatto l’assessore all’Urbanistica e al Bilancio Michele Lanzi: “Finalmente il bilancio del Comune può guardare al futuro con ottimismo. Per quanto riguarda i primi lavori di questo progetto, il nuovo bar è già stato finanziato, il parcheggio lo sarà grazie ai proventi da monetizzazioni”.

L’architetto Pier Maria Giordani ha evidenziato l’analogia di questo intervento con quello relativo al nuovo parco dell’istituto comprensivo, sottolineando “la lungimiranza dell’amministrazione, che sta avviando progetti di rigenerazione urbana degli spazi aperti e li pensa come spazi per tutti, all’insegna dell’intergenerazionalità”.

 

Il progetto. A partire dall'ingresso principale su di via Pezzani si snoderà l'arteria principale interamente pedonale a servizio dei luoghi cardine dell'area e identificata come Via dello Sport. Lungo la passeggiata saranno inserite pareti vegetali. Dall'arteria principale si dirameranno una serie di vie secondarie, anch’esse pedonali, a servizio delle diverse macro aree funzionali in cui sarà suddivisa l'intera area.

Le aree saranno l'area dello sport, l'area della piscina e della laguna, l'area bar e concerti, l'area del teatro, l'area dei festival. L'accesso al parco sarà garantito anche da un passaggio carrabile in prossimità dell'area dei festival che consentirà di raggiungere con più facilità le aree circostanti; tale accesso carrabile raggiungerà anche il Palazzetto dello sport già esistente per garantire l'accesso a quest’ultimo, e agli spazi dedicati all'area festival, a utenti con difficoltà motoria e raggiungere così gli obiettivi di abbattimento delle barriere architettoniche.

L'area dello sport si distribuirà a ridosso della Via dello Sport. In questo spazio saranno compresi campi da tennis coperti, già esistenti, e si aggiungeranno tre campi da padel scoperti e coperti. A servizio dell'area sportiva saranno ampliati gli spogliatoi già esistenti, riqualificati con una Club House, arricchita da un’accogliente reception, un'area relax, una piccola area shopping, spogliatoi e una spa. A favore dei campi da tennis open air vi sarà una tribuna con pareti vegetali.

Attraversando la piazza dello Sport si potrà accedere al fabbricato di ampliamento degli spogliatoi esistenti che conterrà diverse funzioni. Nell'area vi sarà anche la possibilità di sostare in relax e godere della vegetazione limitrofa grazie al solarium nel prato: spazio attrezzato con ombrelloni e lettini sparsi nel verde a servizio della piscina. Quest'ultima è stata pensata semi olimpionica 25 × 12,5 m., affiancata da una vasca bimbi di 6 × 12,5 m. a ridosso delle quali vi sarà un bar. A ovest un campo da beach-volley.

L'area bar e concerti sarà accessibile direttamente dall'ingresso principale, in prossimità del parcheggio ed è stata concepita come uno spazio pubblico, circondato da vegetazione, che offrirà un servizio bar con sedute all'aperto e al chiuso. Nella parte antistante le sedute sarà posizionato un palco scoperto per le esibizioni durante il periodo estivo. Ci sarà un auditorium verde open air i cui spalti saranno formati da terrazzamenti naturali alle spalle del Palazzetto.

Dalla via dello Sport si diramerà una viabilità secondaria denominata Via dei Festival a servizio del Palazzetto dello sport e che raggiungerà la pista da ballo esistente, ricoperta da una tensostruttura a vela.

È stata prevista, infine, un'area ristoro scoperta annessa a quella esistente coperta, attrezzata per accogliere sagre e festival. A servizio dell'area, cucine e servizi igienici pubblici.


Pubblicato il 
Aggiornato il