BibliotechiAMO. Un carteggio per volare tra arte, storia e amicizia - Comune di Traversetolo

archivio notizie - Comune di Traversetolo

BibliotechiAMO. Un carteggio per volare tra arte, storia e amicizia

BibliotechiAMO. Un carteggio per volare tra arte, storia e amicizia

 
BibliotechiAMO. Un carteggio per volare tra arte, storia e amicizia

Presentati venerdì 27 maggio, nella Sala del Consiglio della Corte Agresti, gli esiti del progetto “BibliotechiAMO. Un carteggio per volare tra arte, storia e amicizia”.

Hanno partecipato:

Elisabetta Manconi, vicesindaco e assessore a Scuola e Cultura del Comune di Traversetolo

Matteo Fornaciari, funzionario del settore Patrimonio culturale – Regione Emilia-Romagna

La classe III C della scuola secondaria di primo grado “A. Manzoni”, protagonista del progetto

Anna Mavilla, curatrice onoraria del Museo Renato Brozzi

Alessandra Sofisti, istruttore direttivo settore Cultura

Angelo Omodeo Salè, donatore al Comune della collezione completa della rivista “L’Illustrazione italiana”

Monica Monachesi, art director e responsabile comunicazione del progetto

Alice Caiulo, professoressa della classe III C della scuola “A. Manzoni”

Dopo gli interventi dei presenti, è stato proiettato il video che documenta tutte le fasi del progetto, realizzato da Silvano Tarasconi, del settore Cultura del Comune, con il contributo di Lorenzo Saraceno, educatore dell’i.c. di Traversetolo. Per il video clicca QUI

Per le cartoline illustrate si veda l’allegato Cartoline illustrate

Il video, caricato sul cananle YouTube dell'amministraizone, sarà trasmesso nella Sala del Consiglio venerdì 27 dalle ore 14.30 alle 18 e sabato 28 dalle ore 9 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.

Alle cartoline sarà data ampia diffusione, e verranno donate anche ai visitatori del museo Brozzi.

 

La terza C della media “Manzoni” è andata alla scoperta del museo Renato Brozzi, della biblioteca comunale, del carteggio e dell’amicizia tra D’Annunzio e Brozzi, della rivista L’illustrazione italiana. Ne sono scaturite le cartoline illustrate e il video

Obiettivi del lavoro erano valorizzare il patrimonio bibliografico e documentale presente nell’archivio e nella biblioteca personale di Renato Brozzi e nella biblioteca comunale; approfondire il legame di amicizia tra Gabriele D’Annunzio e Renato Brozzi attraverso lo storico carteggio tra Gabriele D'Annunzio e l’artista traversetolese conservato nell'archivio del museo; conoscere il proprio territorio con particolare riferimento alle opere di Brozzi, al museo e sul territorio; diffondere la conoscenza e la fruizione di museo e biblioteca tra la popolazione giovanile.

 

Il progetto, messo a punto dalla biblioteca comunale, è risultato tra i vincitori del bando regionale “Io amo i Beni Culturali”, in virtù del quale il Comune e l'istituto comprensivo hanno ottenuto un finanziamento dalla Regione Emilia - Romagna.

 

Dichiarazioni

Elisabetta Manconi: “Ringrazio di cuore tutti e tutte coloro che, con un lavoro di squadra, hanno permesso di realizzare un progetto così bello. A partire dalla Regione Emilia – Romagna che lo ha finanziato. Il lavoro svolto, le cartoline illustrate realizzate, che sono magnifiche, hanno dato corpo, sotto la guida esperta di Monica Monachesi, alle sensazioni e alle emozioni che ragazzi e ragazze hanno provato accostandosi al carteggio Brozzi - D’Annunzio. Un esito che ci fa capire una volta di più quanto sia importante valorizzare quanto di bello ci viene tramandato”.

 

Matteo Fornaciari:

“Sono orgoglioso di essere qui, e con rispetto e ammirazione mi accosto a questo progetto realizzato anche con la nostra piccola collaborazione. È questo il modo giusto per approcciare il patrimonio culturale e farlo vivere, rendendolo tangibile e reale. Anche la trasformazione al digitale, di cui tanto si parla, ha senso solo se affonda le radici in tutto ciò”.

 

Anna Mavilla:

“In ogni cartolina illustrata colgo il tratto di originalità di ciascuno e ciascuna di voi, nonostante abbiate riprodotto i disegni di Renato Brozzi e la grafia di Gabriele D'Annunzio. Avete potuto conoscere il rapporto di rapporto di committenza e poi di amicizia tra l’artista e il Vate. Ma probabilmente è stata la scoperta della bellezza, che univa poeta e scultore, la vostra più bella esperienza, che porterete con voi per sempre. Inoltre, avete fatto vivere questo carteggio, perché i carteggi non devono stare chiusi in una scatola ma devono comunicare”.

 

Alessandra Sofisti

“E’ sempre emozionante partire da una idea, elaborarla, e vederla poi realizzata, e sono molto contenta di aver potuto lavorare con un squadra di persone così competenti”.

 

Angelo Omodeo Salè

“Spero che la consultazione della rivista rimanga importante per il futuro degli studenti e delle studentesse e per tutti coloro che si interessano di storia. Ho cercato, nel mio incontro con la classe, di attualizzare la lettura, sottolineando i parallelismi tra la guerra raccontata nel giornale e quella attuale in Ucraina e tra la pandemia da covid-19 e quella di spagnola”.

 

Monica Monachesi

“Credo che il cuore di questo progetto sia stato farci riscoprire, una volta di più, l’importanza del dialogo tra le arti, le persone, le istituzioni. Visto il poco tempo a disposizione, ci siamo concentrati sul rapporto tra l'animaliere (così D’Annunzio definiva Brozzi) e l'animatore (come Brozzi considerava D’Annunzio). Alla luce di questo contesto abbiamo selezionato le frasi per le cartoline”.

 

Alice Caiulo

“La settimana prossima andremo in visita al Vittoriale, a coronamento del lavoro fatto. Alunni e alune sono stati entusiasti del progetto, andato oltre le loro aspettative, si sono divertiti e, adesso, conoscono e amano di più il proprio paese. Hano anche realzizato un TG Scuola  hanno apprezzato, in particolare, la contaminazione tra le materie".

 

LE FASI DEL PROGETTO BibliotechiAMO. Un carteggio per volare tra arte, storia e amicizia

Con la presentazione del carteggio da parte di Alessandra Sofisti ad allievi e allieve della terza C, seguiti dalla professoressa Alice Caiulo, sono iniziati gli incontri con la classe mercoledì 6 aprile.

In questo primo appuntamento i ragazzi e le ragazze hanno visto le lettere di D’Annunzio con le carte intestate, i sigilli in ceralacca, i telegrammi, hanno ascoltato citazioni per scoprire in che senso sia “un carteggio per volare tra arte storia e amicizia”. Si sono citati fatti storici, commentata la relazione tra committente e artista, conosciuti i soggetti privilegiati e scoperto come si esprime la stima e l’amicizia. Importante la parte dedicata alla biblioteca di Brozzi e alle prime edizioni autografate da D’Annunzio donate all’artista. Si è messo mano a inchiostro e penna per firmare su pergamena e… “spiccare il volo insieme.” Ogni studente ha ricevuto un taccuino per i propri appunti di parole e immagini.

Giovedì 7 aprile, nella Sala Consiliare con Angelo Omodeo Salè, che ha donato alla biblioteca l’importante collezione completa (1874/1962) della rivista L’Illustrazione Italiana”, la classe ha ascoltato e capito l’importanza storica e culturale, facendo un salto indietro nel tempo grazie alla rivista e con particolare riferimento all'impresa di Fiume che stanno studiando a scuola. A seguire Monica Monachesi, art director e curatrice della comunicazione del progetto BibliotechiAMO, ha presentato alla terza C l’attività di disegno, che è stata svolta in autonomia dai ragazzi a partecipazione spontanea e ha mostrato disegni e opere selezionate. Dopo aver letto le citazioni ai ragazzi, ha fornito le immagini da copiare e da disegnare al tratto per le cartoline.

Venerdì 8 aprile, infine, al museo Brozzi e per le vie di Traversetolo, la classe ha ritrovato le opere di Renato Brozzi di cui hanno letto la genesi nelle lettere. Particolare importanza è stata data al percorso esterno con le opere monumentali realizzate da Brozzi per il suo Comune.


Pubblicato il 
Aggiornato il